Ricette con la Stevia
La Stevia oltre che per dolcificare il thè ed il caffè si può usare in cucina perchè è stabile anche alle alte temperature!

SteviaAgriturismoBiologicoSantEgle


TORTA DI CAROTE, ZUCCHINE E FRUTTA SECCA

tortazucchinecarotestevia.jpg

240g farina di farro integrale, 1 bustina di lievito in polvere oppure 1 cuchiaino di succo di limone con un 1 cucchiaino di bicarbonato, 1/2 cucchiaino di sale, 1/2 gr di stevia rebA polvere oppure 90 gocce Stevia Reb-A liquida, 60g di frutta secca tritata, 2 uova, 65ml di succo di mele, 180g di carote grattugiate, 75g di zucchine grattugiate, 112g panna, 230g di yogurt bianco e 1 cucchiaino zenzero in polvere.

Aggiungere tutti gli ingredienti umidi insieme e mescolare bene, tranne le uova.
Aggiungere la Stevia Reb-A in polvere e mescolate bene.
Aggiungere le uova mescolando bene, e poi aggiungere gli altri ingredienti.
Mettere in una tortiera imburrata e cuocere in forno a 180° per circa 35 minuti.

TORTA ALLE CILIEGIE

tortaciligiestevia.jpg

1/2 gr di stevia rebA polvere oppure 90 gocce Stevia Reb-A liquida, 160 g di farina semi integrale, 1 cucchiaio di marmellata di ciliegie, 6 uova, 400g ciliegie, 2 uova, 2 cucchiai di lievito in polvere oppure, 10g di cacao in polvere.

Separare le uova.
Nei tuorli, mettere la Stevia liquida e la confettura di ciliegie. Mescolare il tutto bene.
Montare gli albumi a neve. Mescolare la farina e il lievito oppure usare 1 cuchiaino di succo di limone con un 1 cucchiaino di bicarbonato.
Aggiungere gli albumi e farina alla miscela di tuorli d'uovo, stevia e la confettura di ciliegie, mescolando con un grande cucchiaio o una spatola di silicone. Quindi aggiungere cacao in polvere e fare movimenti dal basso verso l'alto per non levare aria alle chiare montate.

Scaldare il forno a 180°

Dividete le ciliegie in due parti uguali: In metà aggiungere un pizzico di farina in modo che non affondare sul fondo dell'impasto. Dopo aver spalmato il burro nella teglia riempilo con la pasta, mettere la metà delle ciliegie nella pasta (dove affonderanno nell'impasto) e la metà in superficio dove grazie alla farina, galleggeranno.

Cuocere in forno per 25 minuti, testando la cottura inserando uno stuzzicadenti al suo interno. Se la pasta rimane attaccata al legno cuocere altri 10 minuti e riprovare.

PANE CON UVETTA

panedocesteviasantegle.jpg

500 grammi di farina di farro, 3 cucchiainI di sale, 10 grammi di lievito secco o lievito madre, 150 ML di ml di latte, 2 uova, 60 gr di burro o olio extravergine di oliva, 100 gr uvetta, 1 cucchiaio di miele, 20 gocce di stevia liquida, 6 pistilli di zafferano bio dell'Agriturismo Biologico Sant'Egle


Mettere la farina in una terrina, aggiungere la stevia e mescolare bene.
Fare un buco nel centro della farina.
Sciogliere il lievito in un po 'di latte caldo e aggiungere il miele, mettere il composto nel buoco della farina e coprire per circa 15 minuti.

Spargere il sale in modo uniforme su tutto il composto.
Ora aggiungete il resto del latte tiepido, il burro liquido tiepido, lo zafferano, le uova e l'uvetta.

Impastare con una forchetta e poi a mano fino a formare una palla. Lasciate riposare per 45 minuti.

Mettere in una teglia da plumcake e lasciate riposare ancora per 40 minuti.

Preriscaldare il forno a 180° e cuocere per circa 45 minuti.

MUFFIN AI PICCOLI FRUTTI DI BOSCO

muffinfruttiboscosteviasantegle.jpg

250g di farina di farro, 50 g di crusca di avena, 1 bustina di lievito in polvere oppure 1 cucchiaino di succo di limone ed 1 di bicarbonato, 1/2 cucchiaino di scorza di limone, 125g mirtilli o qualsiasi piccolo frutto, 1/2 gr di stevia rebA polvere oppure 90 gocce Stevia Reb-A liquida, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 1/2 cucchiaino di noce moscata, 460gr yogurt, 2 cucchiaini di estratto di vaniglia bio (no valinnina che è un derivato del petrolio :-)

Setacciare la farina di farro, crusca di avena, il lievito, la scorza di limone, bicarbonato di sodio e noce moscata insieme.
Mixare la stevia e yogurt ed unire alla farina ed i piccoli frutti.
Mettere l'impasto in 12 piccole formine e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti.

MARMELLATA DI FRUTTA

compostafruttasteviasantegle.jpg

1 kg di frutta matura pulita di stagione
1 gr di stevia rebA in polvere oppure 180 gocce di stevia rebA liquida
da 1 a 4 gr di Agar agar bio (in base al liquido che secerne naturalmente la frutta)

Mettere tutti gli ingredienti insieme, cuocere fino a quando non bolle e fa una schiuma densa e uniforme. Frullare se non piace vedere i pezzi di frutta. Imbarattolare in barattoli di vetro sterilizzati e mettere a testa in giù a riposare, freddare e fare il sotto vuoto per 24 ore. Mangiare entro 2 anni.
Per acquistare composte di frutta con stevia rebA già fatte, basta seguire questo link!

AMARETTI

amarettisteviasantegle.jpg

3 albumi, 1 pizzico di sale, 0,3 gr di stevia RebA in polvere oppure 60 gocce di Stevia RebA liquida, 200 gr di farina di mandorle, 1 pizzico di cannella, 1 cucchiaino estratto di vaniglia bio (no valinnina che è un estratto del petrolio :-)

Montare gli albumi con sale e stevia.
Successivamente aggiungere la farina di mandorle, cannella e vaniglia.

L'impasto risulterà liquido, versare il contenuto di un cucchiaino su una teglia foderata con carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 160° per circa 22 minuti.

BRUTTI MA BUONI


bruttimabuonisteviasantegle.jpg

300gr di nocciole, 4 albumi, 1 pizzico di sale, 1gr di Stevia RebA in polvere oppure 180 gocce di Stevia RebA liquida, 20 gocce di estratto di vaniglia bio (no vanillina che è un derivato del petrolio :-)

Arrostire le nocciole in forno per 10 minuti a 180° una volta fredde, tritare le nocciole grossolanamente in pezzi più piccoli.
Sbattere gli albumi a neve con il sale.
Aggiungere la vaniglia, la stevia e le nocciole.

L'impasto risulterà liquido, versare il contenuto di un cucchiaino su una teglia foderata con carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25 a 30 minuti.

BISCOTTI AL BURRO

biscottiburrosteviasantegle.jpg

500 grammi di farina di farro, 200 grammi di burro, 1gr di Stevia RebA in polvere oppure 180 gocce di Stevia RebA liquida, 2 uova, 20 gocce cucchiaino di vaniglia bio (no vanillina che è un derivato del petrolio :-), 1 cucchiaino di buccia di agrumi, acqua qb e 1 uovo.

Mescolare il burro (a temperatura ambiente) alla stevia
Aggiungere le uova, la farina, la vaniglia, la scorza di agrumi (acqua, quanto basta per consistenza desiderata). Lasciare riposare l'impasto per mezz'ora in frigorifero.
Stendete la pasta, usare formine per biscotti per forme desiderate, utilizzare l'uovo supplementare per glassare i biscotti, lasciare asciugare per 10 minuti e cuocere in forno preriscaldato a 200° per 12/17 minuti.

DOLCI DI NATALE


dolcinatalesteviasantegle.jpg

200 g di burro, 1gr di Stevia RebA polvere oppure 180 gocce di Stevia RebA liquida, 1 pizzico di sale, 20 gocce cucchiaino di vaniglia bio (no vanillina che è un derivato del petrolio :-), 1 uovo, 1 cucchiaino di succo di limone, 50 g di uvetta, 50g di mandorle tritate, 50g di limoni canditi tritati, 300 g di farina.

Mescolare il burro, la stevia, il sale, la vaniglia, l'uovo ed il succo di limone insieme.
Aggiungere gli altri ingredienti e setacciando la farina.
L'impasto risulterà liquido, versare il contenuto di un cucchiaino su una teglia foderata con carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti.

BISCOTTI ALLE NOCCIOLE


biscottinocciolesteviasantegle.jpg

100g di burro, 1 uovo, 1 pizzico di sale, 0,3 gr di Stevia RebA in polvere oppure 60 gocce di Stevia RebA liquida, 10 gocce cucchiaino di vaniglia bio (no vanillina che è un derivato del petrolio :-), farina 100g di farro, 100g Nocciole.

Amalgamare il burro con l'uovo, la stevia, il sale, la vaniglia, la farina e nocciole in una grande ciotola.
Mescolare bene per formare un impasto morbido. Formare un rotolo di 3-4cm
Mettere in frigorifero per 15 minuti. Tagliare a 30 palline e spianarle con un matterello.
Mettere su una teglia foderata con carta forno. Cuocere in forno preriscaldato per 15 minuti a 200° fino a doratura.

BISCOTTI AL LIMONE


biscottilimonesteviasantegle.jpg

250gr di burro ammorbidito, 1gr di Stevia RebA in polvere oppure 180 gocce di Stevia RebA liquida, 6 tuorli d'uovo, 20 gocce cucchiaino di vaniglia bio (no vanillina che è un derivato del petrolio :-), 600gr di farina, la scorza di 2 limoni, 1 uovo.

Impastare il burro e la stevia, aggiungere i tuorli, la vaniglia e la scorza di limone e mescolare bene. Aggiungere poco a poco la farina setacciata.
Stendete e tagliare in forme desiderate. Sbattere l'uovo rimasto, spazzolare ogni biscotto con l'uovo sbattuto. Cuocere per circa 24 minuti in forno preriscaldato a 170.

BISCOTTI ALLE SPEZIE

biscottispeziesteviasantegle.jpg

225 gr di farina di farro, un pizzico di sale, 60 gocce di Stevia RebA liquida, 1 cucchiaino di cardamomo, 1 cucchiaino di cannella, 1 cucchiaino di chiodi di garofano, 1 uovo, 100 gr di polvere di mandorle, 125 gr, 50 ml di acqua.

Setacciare la farina di farro ed unire il sale e le spezie.
Aggiungere l'uovo, il burro a pezzetti, polvere di mandorle, la stevia e impastare, verrà un impasto solido.

Stendere la pasta, usare formine per biscotti in forme desiderate e cuocere su una teglia foderata per 10 a 15 minuti in forno preriscaldato a 175°

No allo Zucchero Bianco
NoAlloZuccheroBianco

Tratto da Medicina Naturale

Quanti dei consumatori di zucchero bianco sono a conoscenza che stanno mangiando una miscela contenente calce, resine, ammoniaca, acidi vari e "tracce" di barbabietola da zucchero?
Così prodotto, lo zucchero industriale è un prodotto "morto", nocivo al nostro organismo. Questo è dovuto alla sua laboriosa lavorazione, in gran parte voluta per renderlo presentabile agli occhi del consumatore "raffinato".

Il prodotto di partenza triturando (la barbabietola o la canna da zucchero), la sostanza risultante viene poi trattata con calce viva, cioe' viene cotto con latte di calce, nella quale i componenti nobili del vegetale (albumine e minerali) precipitano, distrutti dalla reazione alcalina e dal calore.
Le principali sostanze chimiche utilizzate nella produzione di saccarosio (zucchero) sono la calce viva come depurante e i solfiti come sbiancanti.
L'ultimo processo, la raffinazione, avviene utilizzando acido carbonico, acido solforico ed altre sostanze (carbonato di calcio) non meno dannose, se rimangono anche in parte nello zucchero.
L'utilizzo del blu indantrene o meglio E130 è stato vietato nel 1977, se qualcuno pensa che venga ancora utilizzato, basterà una semplice e poco costosa analisi di laboratorio seguita da una bella denuncia per frode alimentare.
CMQ meglio evitare di utilizzarlo per altri motivi, per i denti e le fermentazioni che produce nell'intestino.
La Stevia e' consigliata al posto dello zucchero.

Che cosa potrebbe ulteriormente convincerci a togliere lo zucchero raffinato (zucchero bianco) dalla nostra dieta ?
Forse sapere che non apporta alcuna vitamina o oligoelemento?
Al contrario, per permetterne il suo assorbimento, l'organismo deve investire buona parte delle sue risorse di vitamina del gruppo B (da ricordare che il crescente aumento delle depressioni e di esaurimenti nervosi è dovuto in gran parte alla carenza di vitamina B1 e B5).
Oppure conoscere che lo zucchero raffinato compie un'azione demineralizzante e decalcificante, e che favorisce i processi fermentativi con conseguente aumento di flora batterica tossica per l'intestino.
Oppure che è la vera causa dell'incremento dei diabetici nei paesi industrializzati.
Anche il nostro sistema endocrino si sbilancia per l'introduzione di quest'elemento, che non esiste in natura, e di conseguenza ne risente il nostro umore.

Lo zucchero no fa bene anche alla linea e ora, a sorpresa, sarebbe anche la causa principale delle odiate rughe, sono i vari effetti della "glicazione" – questo è il nome scientifico del fenomeno.
Sembra infatti che si depositi nelle proteine della pelle diminuendone l’elasticità (attacca le fibre di collagene e l’elastina, irrigidendole) e aumentando la formazione di rughe, il rilassamento cutaneo ed i danni da photoaging e questi sono i principali e primi malanni fino ad ora riconosciuti dalla medicina ufficiale dei danni dello zucchero raffinato.

Con questo non significa che dobbiamo rinunciare del tutto ai piaceri della gola: possiamo sostituire i dolci industriali con prodotti artigianali preparati con Stevia, malto, succo d'agave o d'acacia, fruttosio o miele.

L'aumento dei livelli di zucchero nel sangue è stato studiato dal dr. Antonio Convit, psichiatra della New York University.
Egli ha esaminato 30 soggetti sani fra i 53 e gli 86 anni di età. Gli esami riguardavano una risonanza magnetica del cervello dei soggetti, una serie di test cognitivi e un esame per verificare la loro capacità di rimuovere il glucosio dal sangue.
I soggetti con livelli di zucchero particolarmente elevati erano quelli con le peggiori prestazioni nel test di memoria, e il loro ippocampo era più piccolo. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista "Proceedings of the National Academy of Sciences" (PNAS) e riportato da LeScienze.it.
Il problema della minor tolleranza allo zucchero negli anziani è molto serio. E' proprio con l'aumento dell'età che aumentano le persone affette da diabete senile. Il fatto è che si tende a dare colpa del problema all'età, mentre l'ippocampo secondo noi si atrofizza perche' la presenza di zuccheri raffinati nell'alimentazione e' tossica. E' proprio una dieta errata, perche' troppo ricca di cereali, a causare molti danni al cervello, e non solo.
La ricerca sfata completamente la credenza che "lo zucchero fa bene al cervello", evidenziata da molte pubblicita' legate ai produttori dello zucchero raffinato.


Maggiori informazioni seguendo questi link:
Parametri nutrizionali fra zucchero bianco e zucchero di canna
Analisi dei danni al nostro organismo

STORIA e PROPRIETA' DELLA STEVIA
La Stevia è una pianta che cresce spontaneamente in Perù.
Si adatta ai climi europei estivi ma in inverno necessita di una serra o di un'adeguata pacciamatura.
Si riproduce grazie ai suoi semi e per talea.

20120620-20091227-divisorio3-1.jpg

E' un dolcificante naturale con poteri curativi per il diabete conosciuto da diversi millenni dai popoli indigeni del sud America.

Le nostre papille gustative sentono una sensazione di dolce al contatto con la Stevia ma in realtà non è uno zucchero e per questo non conserva, non fa ingrassare, non si attacca ai denti e lo possono mangiare anche i diabetici.

La raffinazione della stevia avviene mettendo le foglie dentro dell'acqua, le quali rilasciano tutta la loro dolcezza.
Successivamente si aggiunge BioAlcool che per reazione chimica cristallizza ed estrae naturalmente la polvere bianca, la stevia RebA.
Questo è il metodo con cui si riesce a prendere solo la parte dolce, lasciando nell'acqua la parte che sa di liquorizia, la STEVIOSIDE, che ha un potere dolcificante pari a 180 volte, ovvero 1gr equivale a 180gr di zucchero bianco ma attenzione, sa di liquorizia.

La Stevia RebA (la parte dolce) dolcifica fino 350 volte rispetto al comune zucchero.
In sostanza 1 gr di stevia equivale a 350 gr di zucchero bianco.

Contrariamente allo zucchero i principi attivi non hanno alcun potere nutrizionale (zero calorie), ed essendo prodotti naturali sono relativamente stabili nel tempo ed alle alte temperature, per cui conservano perfettamente le loro caratteristiche anche in prodotti da forno o in bevande calde, diversamente da altri dolcificanti di sintesi come l'aspartame, che subisce degradazione.

20120620-20091227-divisorio3-1.jpg

POLITICA CONTRO LA STEVIA

La lobby delle multinazionali che producono zucchero bianco è forte e per anni è riuscita ad impedire la commercializzazione in America del nord ed in Europa.
Medici, biologi, scienziati, ricercatori e semplici consumatori hanno lottato per renderla utilizzabile.
Ci sono riusciti con il classico 'trucco' legale e facendola passare come integratore e non come dolcificante.

Maggiori informazioni sul sito Stevia



VALORI NUTRIZIONALI PER 100GR DI PRODOTTO


Calorie 0
Proteine 0
Carboidrati 98g
Zuccheri 0
di cui polialcoli 98g
Grassi 0
Fibre alimentari 0
Sodio 0



LA STORIA DELLE NOSTRE MARMELLATE CON STEVIA

Non ostante dall'8 aprile del 2010 la EFSA abbia espresso parere favorevole all’uso alimentare degli estratti dalla pianta Stevia Rebaudiana Bertoni e più precisamente lo stevioside 95% e il rebaudioside A 97%, il Ministero delle Politiche Agricole e forestali Italiano, ad aprile del 2012 ha vietato l'uso della stevia nei prodototti biologici.

Essendo la Stevia un prodotto in cui crediamo fortemente abbiamo dunque deciso di produrre composte con la nostra frutta biologica e stevia.

Per scaricare il nostro certificato di conformità, basta seguire questo link.

LE NOSTRE MARMELLATE NON SONO CERTIFICATE BIO E NON PRESENTANO IL LOGO EUROPEO



LA PRODUZIONE
Composta con Stevia

Siamo un'azienda biodinamica, biologica sinegica, usiamo la consociazione delle piante per la lotta biologica contro attacchi di parassiti, malattie e micosi.
Non usiamo serre e cogliamo la nostra frutta solo quando è matura.
La mondaniamo, la cuociamo, la invasettiamo e la etichettiamo.
Tutto, solo, con le nostre mani.
Facciamo il nostro lavoro con amore e passione ed il sapore delle nostre composte ne è la conferma.
Le nostre sono composte e non marmellate ed ora vi spieghiamo la differenza.

Una composta di frutta ha minimo il 70% di frutta.
Una confettura di frutta ha al massimo il 50% di succo, estratto o polpa di frutta.
Una marmellata può essere fatta solo con gli agrumi.

Noi abbiamo scelto di fare la composta, con tanta frutta buona, maturata al sole, il 10% di zucchero di canna bio fairtrade e il 20% di stevia.
Lo zucchero di canna, deve essere presente nelle nostre composte perchè è un conservante, cosa che la stevia, NON essendo uno zucchero, non può fare.

LE NOSTRE MARMELLATE NON SONO CERTIFICATE BIO E NON PRESENTANO IL LOGO EUROPEO


ORDINA
Le nostre composte con stevia sono disponibili a seconda della stagionalità nei seguenti gusti: fragole, pesche, pesche vino rosso e cannella, more, ciliege, prugne e peperoncino, uva spina, fichi, mele cotogne e cannella, susine selvatiche

130 gr al costo di 5€, offerta 3 pezzi anche misti 12€
400 gr al costo di 10€, offerta 3 pezzi anche misti 22€

STEVIA REBA per le tue ricette
Ricordiamo che 1gr di stevia Rebaudiana A pura equivale a 350gr di zucchero bianco.

Stevia Rebaudiana A liquida
ha il contagocce ed è adatta per dolcificare il caffè, the e qualsiasi bevanda o cibo liquido.
Contiene acqua pura.
3 gocce, corrispondono ad 1 cucchiano di zucchero

Il costo della confezione da 20 ml è:
1 x 7 euro
3 x 18 euro
5 x 25 euro
500ml (utile per fare dolci o marmellate) equivale a 18kg di zucchero e costa 60 euro

Stevia Rebaudiana in compresse, 1 pasticche equivale a 1 cucchiaino di zucchero
250 pasticche per 8€

Stevia Rebaudiana in bustine, 1 bustina equivale a 1 cucchiaino di zucchero
50 bustine a 8€

PER ORDINARE CLICCA QUI









CONTATTI
Agriturismo Biologico Sant'Egle
Via di Case sparse Sant'Egle, 18
Sorano, Grosseto, Italia.

Cellulare: +39 348. 8884810 - 329.4250285
Fax: 0564 633561

Mail: info@agriturismobiologicotoscana.it

Unisciti alla Community di FaceBook dell'Agriturismo Biologico Sant'Egle | 


IL PROGETTO SOSTENIBILE DELL'AGRITURISMO BIOLOGICO SANT'EGLE

Siamo gente di città che ha scelto di vivere in campagna.

Abbiamo capito che la qualità della vita, dall'aria e dell'alimentazione sono importanti e rendano la vita felice e sana.
Per questo abbiamo scelto un nuovo ciclo di vita con scelte etiche coerenti.

Sant'Egle è un agriturismo biologico con 6 suite, tutte con ingresso e bagno privato, un ristorante biologico, una produzione di frutta, verdura, zafferano, olio, tartufo seguendo il metodo sinergico biodinamico e l'allevamento della Spirulina.

Tutto il progetto è a IMPATTO ZERO.

CURIOSITA'DEL NOSTRO PROGETTO
Riciclo
Abbiamo fatto una scelta di vita qua a Sant'Egle e crediamo che tutto si possa raccomodare, riciclare in arte, in oggetti di uso comune, in concime. Non tolleriamo gli sprechi nel cibo come per gli oggetti.

Colture e Allevamento
Crediamo che l'agricoltura biologica sia l'unico modo per nutrirsi e per questo abbiamo abbracciato l'agricoltura biologica sinergica biodinamica, per ottenere, senza pesticidi, ne concimi, buoni e profumati prodotti di stagione.
Ci dedichiamo alla coltivazione della spirulina, una microalga monocellulare dal colore verde azzurro che vive nel nostro pianeta da più di 3 miliardi e mezzo di anni.
Si tratta di un alimento tra i più completi e bilanciati esistenti in natura, già definita dall’ONU come miglior fonte alternativa alimentare del futuro.

Energia
Stanchi di pagare dazi ed incrementare guerre ed inquinamento siamo convinti che l'energia da fonti rinnovabili e la combustione a gas o metano dei mezzi sia una scelta di vita obbligatoria per un futuro sostenibile.

I pannelli solari forniscono l'energia necesaria al fabbisogno elettrico dell'intera struttura.
Il solare termico insieme al termo camino ed una caldaia a condensazione alimenta l'acqua calda dei sanitari ed il riscaldamento.

La nostra auto è a gas.

BioPiscina
Per una scelta eticamente coerente abbiamo deciso di avere una BioPiscina costruita con soli sassi, senza un grammo di cemento, con acqua salata con il sale dell'Oasi WWF di Trapani che grazie al naturale filtro ad elettrolisi ci regala un piscina biologica ad impatto ambientale zero.

Fitodepurazione
Tutte le acque reflue e piovane della struttura vengano filtrate grazie alla fitodepurazione e con l'acqua ottenuta irrighiamo con un impianto a goccia il nostro orto sinergico biologico.

PER VEDERE TUTTO IL PROGETTO SEGUI QUESTO LINK!